Sistemi di alimentazione: il carburatore

Il carburatore è una parte meccanica del motore a combustione interna ad accensione comandata, posta nell’impianto d’alimentazione e che si occupa di preparare la miscela di aria (comburente) e carburante da immettere nella camera di combustione.

Esso fa si che venga aggiunto l’olio che andrà a lubrificare il carter (cuscinetti e gabbia a rulli) ed il cilindro e che verrà espulso dopo essere stato bruciato.

Disegno_riassuntivoC

Il carburatore è composto essenzialmente da un condotto principale che mette in comunicazione l’interno del gruppo termico (cilindro, testata, pistone, camera di combustione) con l’esterno.

Lungo il percorso di questo condotto si trova normalmente una valvola, che può essere una valvola a farfalla o a saracinesca (a seconda della tipologia di carburatore), che ha la funzione di regolare il flusso d’aria all’interno del condotto, ed un sistema d’ingresso del carburante.

La valvola è gestita in modo diretto o indiretto dal comando dell’acceleratore: accelerare significa, in pratica, fare in modo che il comando apra la valvola e provochi un maggiore afflusso d’aria.

L’aria all’interno del carburatore viene aspirata grazie alla depressione creata, all’interno del cilindro, dal moto discendente del pistone o aspirata dal carter quando risale il pistone, mentre nei motori sovralimentati l’aria viene in diversi modi portata nel motore tramite un compressore.

Il carburatore automobilistico vincola l’afflusso d’aria attraverso una valvola a farfalla ed è munito di un singolo ugello di precisione, che alimenta i vari circuiti (eventualmente provvisti di viti di regolazione) del carburatore, mentre per il richiamo della benzina, generalmente utilizza un sistema a membrana.

I carburatori sono muniti di vari circuiti, per la regolazione del rapporto stechiometrico. I circuiti di cui ha bisogno ogni carburatore con la valvola e lo spillo conico sono:

  • il circuito del massimo;
  • il circuito del minimo;
  • il circuito di progressione;
  • il circuito d’avviamento.

Ci sono poi altri tipi di circuiti, utilizzati da carburatori con caratteristica particolari o destinati a motori particolari: questi circuiti sono il circuito di potenza e la pompa d’accelerazione.

Il carburatore fu brevettato nel 1916 dal torinese Claudio Fogolin per Vincenzo Lancia.








@DaciaItalia

Questo sito è "Coffee Ware": se i contenuti che raccolgo e condivido, oltre all'assistenza via mail, ti sono stati utili, offrimi un simbolico caffè con PayPal. Grazie! :D




Mondo Duster Italia è un sito creato e gestito da una semplice appassionata: comprando un qualsiasi articolo da Amazon dopo aver cliccato sul banner sottostante, a voi non cambierà nulla nell'esperienza di acquisto, ma permetterete a me di ricevere una piccola commissione per coprire le spese di gestione e aiutarmi a portare avanti questo progetto, che so per certo sia apprezzato.
Vi ringrazio!
Ale MondoDuster