Raduno e mini corso “Renegade & Duster contro tutti”: Collepardo (FR), 06/11/2016

Domenica 6 novembre il Master Road 4×4 Club Fuoristrada di Roma organizza un raduno con mini corso di off road, sviluppando un percorso di circa 75 km tra i monti Ernici e i monti Leprini.

L’evento sarà dedicato in particolar modo a Duster e Renegade, ma saranno benvenuti anche gli altri  SUV che vorranno cimentarsi nel confronto.

14917269_770297209774775_77863818343078086_oIl percorso sarà composto per oltre il 70 % di tratti in off road: concentrazione sulla guida, angoli di attacco, luce a terra e coppia erogata terranno alto il valore dell’adrenalina, mentre i tratti di asfalto serviranno a farvi riposare.

La partenza sarà dalla piazza di Collepardo, famoso per le sue grotte: lo spettacolo delle stalattiti e stalagmiti è di un fascino ineguagliabile per la singolarità delle forme che riecheggiano figure umane ed animali. Furono denominate “Grotte dei Bambocci”, ma sono anche conosciute con il nome di “Grotte Regina Margherita”, in seguito alla visita della sovrana nel 1904. Le grotte sono visitabili il sabato pomeriggio, ultimo ingresso alle ore 15:30, tempi di visita 30’ costo 5,00€.

14962603_770301559774340_6189019672220796918_n
Domenica mattina ore 9:00, partiremo dalla piazza di Collepardo, con un piccolo collegamento di asfalto raggiungeremo la famosa Abbazia di Trisulti, immersa nel verde di secolari foreste, si adagia questa celebre e maestosa Certosa, fondata nel 1204 per volontà di Papa Innocenzo III e affidata, dal 1208, ai monaci Certosini (da cui il nome “Certosa”). Nel 1947 essi furono sostituiti dagli attuali monaci Cistercensi della Congregazione di Casamari. Al suo interno è possibile visitare la Chiesa con pregevoli opere d’arte e l’antica Farmacia del XVII sec., dove sarà possibile anche acquistare i famosi amari centerbe. La sosta sarà di 30’ con ingresso gratuito.

Proseguendo in direzione di Alatri, saliremo sino in quota per ammirare un affascinante paesaggio tra le due catene montuose, a quota 985 m s.l.m. tra una foto e l’altra berremo un caffè in compagnia, scambiando quattro chiacchiere fuoristradistiche.

Sarà poi la volta degli sterrati in direzione del “Campo delle Fraschette” che fu un campo di internamento istituito nel 1941 dalle autorità militari del regime fascista nel territorio di Alatri, in località Fraschette. Entrò in funzione il 1º ottobre 1942 e rimase attivo fino al 19 aprile 1944. Benché progettato per ospitare prigionieri di guerra, finì per diventare luogo di internamento di civili per lo più slavi e greci, e delle altre popolazioni direttamente in guerra con l’Italia.

Costeggiando il carcere ci dirigeremo verso il lago di Canterno, di origine carsica che si trova nel cuore dei Monti Ernici. Il lago originariamente si riempiva quando un “inghiottitoio”, attraverso il quale le acque defluivano nel terreno, era ostruito da detriti; la crescente pressione dell’acqua provocava quindi la riapertura dell’inghiottitoio e il lago tornava a svuotarsi. Tale ciclo naturale è stato interrotto con la chiusura artificiale “dell’inghiottitoio” per la produzione di energia elettrica. Il lago si trova alla quota di 538 m s.l.m., non è balneabile e il livello delle acque dipende molto dalla piovosità del periodo.

Continueremo a salire, attraversando la via Anticolana (strada delle terme di Bonifacio VIII per Fiuggi) per dirigerci di nuovo in quota verso Torre Cajetani. La sua esistenza nel 1180, come attesta una pergamena, ne dimostra l’esistenza in tale epoca di un abitato fortificato ormai pienamente formato ed organizzato, la cui difesa è demandata ai suoi abitanti stessi. Nel 1303 una Bolla Papale sancì pertanto l’egemonia della famiglia Caetani nell’area. Torre Cajetani divenne un importante punto strategico di difesa della Famiglia per contrastare la Famiglia dei Colonna. Nel territorio di Torre Cajetani sgorga la sorgente “Fontanelle” acqua oligominerale che era costantemente utilizzata da Papa Bonifacio VIII per curarsi del mal della pietra.

Scendendo tra gli sterrati dalla montagna, arriveremo al paese di Guarcino dove è prevista una sosta aperitivo ed un assaggio di un famoso prodotto locale, gli Amaretti. Prodotto da tempo immemore nel piccolo borgo medioevale di Guarcino, l’amaretto è il vessillo della cultura gastronomica cittadina. Non è noto sapere quando fu introdotta questa produzione, ma una leggenda racconta che la ricetta dell’amaretto fu donata, in segno di riconoscenza, a una famiglia di Guarcino da un frate di passaggio che ricevette ospitalità. Da allora, la ricetta si è tramandata di generazione in generazione sempre nel più assoluto riserbo. Gli Amaretti di Guarcino, composti di mandorle dolci e amare, albume d’uovo, zucchero e ostia, si distinguono da altre produzioni simili per la spiccata morbidezza, hanno forma leggermente ellittica e un sapore delicato.

Infine con un ultimo sentiero aperto per l’occasione arriveremo direttamente a Collepardo presso l’Adventure Camp Resort Monti Ernici, dove un lauto pranzo farà da cornice alla meravigliosa giornata passata insieme.

14884725_770300843107745_7782172425650592656_o
Quote di partecipazione:
• 75.00 € per macchina e pilota, con sconto di 15,00 € per i soci dei club affiliati alla Federazione Italiana Fuoristrada) o possibilità di tesseramento in loco.
• 30.00€ per ogni persona aggiunta in auto
• per i bambini sino a 6 anni la partecipazione sarà gratuità
• 15.00€ da 6 a 12 anni

Prenotazioni entro le 20:00 di venerdì 4 novembre.

Sono incluse nella quota tutte le visite e le soste gastronomiche, il pranzo completo di bevande, la tabella adesiva porta numero, dei gadget ed ovviamente la nostra compagnia ed aiuto. Il raduno si svolgerà in colonna nella massima sicurezza.

Presenti in alcuni tratti piccola vegetazione da fuoristrada, consigliato a famiglie con bambini che potranno all’arrivo disporre dell’area giochi del parco avventura.

Per coloro che arriveranno il sabato pomeriggio, solo su prenotazione, è previsto un piccolo corso di avvicinamento al fuoristrada “gratuito” tenuto da Istruttori della Federazione Italiana Fuoristrada, della durata di due ore di teoria, dopo un piccolo esame durante il raduno della domenica, è previsto il rilascio di attestato di partecipazione, durante il pranzo di fine raduno.

Per informazioni e prenotazioni, vi rimando alla pagina dell’evento sul sito del Master Road 4×4 Club Fuoristrada







@DaciaItalia

Questo sito è "Coffee Ware": se i contenuti che raccolgo e condivido, oltre all'assistenza via mail, ti sono stati utili, offrimi un simbolico caffè con PayPal. Grazie! :D




Mondo Duster Italia è un sito creato e gestito da una semplice appassionata: comprando un qualsiasi articolo da Amazon dopo aver cliccato sul banner sottostante, a voi non cambierà nulla nell'esperienza di acquisto, ma permetterete a me di ricevere una piccola commissione per coprire le spese di gestione e aiutarmi a portare avanti questo progetto, che so per certo sia apprezzato.
Vi ringrazio!
Ale MondoDuster