Mondo Duster Italia è un sito creato e gestito da una semplice appassionata: comprando un qualsiasi articolo da Amazon dopo aver cliccato sul banner a lato, a voi non cambierà nulla nell'esperienza di acquisto, ma permetterete a me di ricevere una piccola commissione per coprire le spese di gestione e aiutarmi a portare avanti questo progetto, che so per certo sia apprezzato.
Vi ringrazio!
Ale MondoDuster




Cambiamo gli anabbaglianti con le H7 a LED di settima generazione

Che sono una che sperimenta ormai l’avete capito. L’ultima mia impresa è stata la sostituzione delle care, vecchie, gialline lampadine alogene con un paio di H7 a LED di ultima generazione: per essere precisi, la settima, prese su Ledmania.it (con la quale abbiamo anche una convenzione attiva).

L’impresa, sulle prime, è stata parecchio ardua, ma una volta capito il meccanismo sono passata dai 45 minuti della prima lampada (con gli operai che posavano la fibra ottica in strada che mi stavano guardando con fare interrogativo tutto il tempo…) ai 5 della seconda: non male, no?  Bene, se seguirete i vari passaggi di questo tutorial, sarete sicuramente pronti e facilitati.

Innanzitutto vediamo il pacco: all’interno troviamo in primis le due lampadine LED, dotate del loro dissipatore e collegate alla centralina. Di corredo sono state allegate anche due fascette sottili per l’eventuale fissaggio esterno della centralina e una piccola brugola, che servirà nel caso si voglia apportare una variazione di inclinazione del taglio del fascio luce.

La brugola in questione, infatti, andrà inserita in quel buchino che vediamo sul supporto H7: allenterà l’anello che potrà essere girato e adattato come meglio crediamo. Personalmente ho preferito non toccare quella parte.

Per vedere se va tutto bene, possiamo intanto collegare “al volo” il nostro LED, semplicemente unendo l’attacco base del faro a quello che esce dalla centralina. Si accende? Possiamo procedere.

Guardate già da qua che luce straordinaria… e sono in pieno giorno!

Ok, ora cominciamo a fare sul serio. La prima cosa da fare, è disassemblare in tre parti: bisogna staccare la centralina e, svitando, togliere il dissipatore dalla base della lampadina. 

In questo modo riusciamo ad avere più spazio di lavoro all’interno del faro per il fissaggio. Staccare lampadina e dissipatore, ve lo dico in un orecchio, è il segreto per accorciare drasticamente i tempi, credetemi.

Una volta fissata la lampadina (ricordo che la si infilerà con la “linguetta” dell’attacco rivolta verso l’alto) possiamo passare a far fruttare la nostra Laurea in Tetris. 

Come prima cosa reinfiliamo il dissipatore nel cavo della lampadina, MA NON LO FISSEREMO. Non ancora, se non altro. Attacchiamo il connettore con la centralina e chiudiamo bene con l’apposito fermo a bullone. Ora comincia il bello. 

Avete presente quando ci sono quei film americani, dove madri di famiglia mettono in opera, premurose, il ripieno di sontuosi e ipercresciuti tacchini? Ecco, uguale, semplicemente abbiamo molto meno spazio di manovra.

Prima si prende la centralina, la si infila all’interno del faro e si cerca di “spalmarla” su un lato: entrata quella, riprendiamo in mano il dissipatore e lo riavvitiamo alla base della lampadina.

Cerchiamo di spingere dentro anche il connettore, che opporrà una discreta resistenza… ma voi non vi farete battere da un pezzo di gomma e rame, ergo cercherete di premere in modo che, anche se a pelo, rientri tutto all’interno del faro.

A questo punto, ciliegina sulla torta, rimettete il tappo di gomma. Vittoria!

Ricordatevi di controllare i cavi di regolazione dei fari, al 110% quello di destra sarà uscito dalla sede: basta ricordarsene un attimo e riagganciare. Qual è? Quello fatto come il cavo del freno della bicicletta, non potete sbagliare. Occhio a quella vite bianca: vi servirà per parificare l’altezza dei singoli fari.

Ora vediamo che effetto fa… 

By day…

By night! Niente male, vero? 😉







@DaciaItalia